top of page

certosa

Il fatto è che si tratta di una città dei morti, di una necropoli.

La complessa organizzazione degli spazi è frutto di adattamenti e stratificazioni. L'espansione, sebbene non organica, tiene conto delle costruzioni preesistenti: una struttura urbana ordinata e orientata lungo un asse di riferimento, l’asse mediano del chiostro. Il cimitero nasce dalla crescita di elementi, dalle architetture differenti ma coerenti tra loro, assumendo progressivamente ampiezza e monumentalità. La struttura richiama quella di una città: logge, sale e porticati si diramano a partire da un nucleo originario.

I sepolcri creano un legame duraturo tra lo spazio e quello che possiamo definire paesaggio umano, generando un nodo significativo in una rete di micro esperienze. 

bottom of page